La discoteca

Primo feature film dell'artista Jacopo Miliani

Il ruolo di NOS / NOS' role

Produzione, cura e distribuzione / Production, curating and distribution

Cosa / What

Quando / When

"La discoteca" è il primo feature film dell'artista Jacopo Miliani

2020 - 2021

Gender Bender Festival 2020 | Bologna 16 –17 September 2020

If I can't dance Festival. Edition VIII - Ritual and Display  | Amsterdam 27 October – 1 November 2020

Centro Pecci | Prato May 2021

Territoir#6 Performances in Public Space Festival | Nancy June 2021

EAC Presentation | Montevideo June 2021

1/1

                                                                                                                                          foto © Sara Scanderebech

 

 

"La discoteca" di Jacopo Miliani è il progetto filmico con cui NOS si aggiudica l'8° edizione di Italian Council, programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

Il film d'artista sarà prodotto in collaborazione con APS Arcigay Il Cassero, l'associazione culturale Bottega Bologna, la Fondazione di Amsterdam If I Can't Dance, I Don't Want To Be Part of Your Revolution, e l'Associazione Run by a group / openspace di Nancy, ed entrerà nella collezione del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.

In un futuro distopico le discoteche hanno perso la loro funzione aggregativa e sono diventati luoghi di controllo dell’intimità interpersonale...

 

"La discoteca" si sviluppa come racconto orale e visivo su balli e corpi che animano la scena del clubbing italiano degli anni '80 e '90, quali contesti di contaminazione, trasformismo, relazioni amorose, dal forte potenziale politico e sociale. A metà tra fiction e archivio il film d'artista immagina la discoteca come una “camera dell’amore” in cui si entra due per volta per consumare un atto sessuale rigorosamente controllato, in cui del divertimento e della scoperta non resta traccia mentre si assiste all'inibizione verso ogni tipo di relazione che prevede un confronto diretto, fisico e di pensiero. Se negli anni ’90 le discoteche rappresentavano il luogo fisico della contaminazione, del trasformismo e delle relazioni amorose oggi l'influenzarsi passa per canali diversi da quelli fisici. A partire da temi che alimentano il discorso performativo presente, l'opera di Miliani mette al centro questo spostamento di valore dell'elemento corporeo indagando le dinamiche di controllo e la trasformazione in atto nella dimensione relazionale che ne deriva.

 

Il lavoro di Jacopo Miliani si sviluppa a metà tra il linguaggio delle arti visive e le pratiche del corpo guardando alla performance come metodologia di studio e ricerca. Da tempo l'artista porta avanti un'indagine interdisciplinare che intreccia tematiche di genere, teatro, danza, antropologia e che si formalizza attraverso linguaggi e progettualità molteplici, dal video all'installazione, dall'editoria all'happening. Fondamentale nel suo lavoro è la pratica laboratoriale che Miliani addotta rigorosamente nel processo di costruzione di molte delle sue opere: il gioco e il workshop - dice l'artista - mi interessano come pratica per ri- significare musei e contesti artistici, come occasioni per dettare delle regole utili a esprimere la creatività e ad alimentare la libertà. www.jacopomiliani.info

Gli appuntamenti 

Gender Bender Festival 16 - 17 settembre 2020

"La discoteca" viene presentato al pubblico in anteprima a Gender Bender 2020 in occasione di un incontro e un workshop in cui l'artista esplorerà le prime fasi di produzione del film

 

CASTING per la DISCOTECA - Workshop di Jacopo Miliani

Mercoledì 16 (ore 14-18 ) e giovedì 17 settembre (ore 10-14)

MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna / Sala Conferenze
Via Don Giovanni Minzoni, 14

 

Il workshop esplora la discoteca come luogo di casting che richiede una messa in scena, un gioco, una performance, immaginando come si trasformerà la discoteca del futuro.

In quanto studio preliminare alla produzione filmica potranno essere individuati possibili protagonisti del film.

La partecipazione è gratuita e prevede un numero di partecipanti massimo pari a 16 persone.

Per partecipare al workshop è necessario avere tra i 18 e i 40 anni e inviare una mail a info@nosproduction.com allegando una foto e una breve presentazione di se stessi.

                                                                           

POSTI A DISPOSIZIONE ESAURITI!!

                                                                           

 

The Disco-archive - Incontro pubblico

Giovedì 17 settembre ore 18

Cassero LGBTI Center

Via Don Giovanni Minzoni 18

 

L'artista Jacopo Miliani, assieme a Mariuccia Casadio, Art Consultant di Vogue Italia esperta di tematiche legate a cultura e stile, Luca Locati Luciani, saggista e fondatore di un archivio privato a tema LGBTQIA+, e Mauro Copeta, direttore artistico del Cassero Club e produttore musicale del fenomeno disco queer Hardton, introdurranno in anteprima i temi del film "La Discoteca", a partire dalla nascita della discoteca come luogo di archivio, per esplorare come in seguito la dimensione intima della musica e il piacere del corpo che balla lo abbiano aperto alla socialità, trasformandolo in un luogo fondamentale per la storia LGBTQI+. Presentano il progetto e moderano il dibattito Elisa Del Prete e Silvia Litardi, curatrici di NOS Visual Arts Production.

.

NOS

  • Facebook_NOS
  • Tavola disegno 1_3x

051203010215 for NOS 2019 all rights reserved.

nos.png