Linea 1201

  Residenza diffusa dell'artista Angelo Bellobono  

 Il ruolo di NOS / NOS' role 

Cura e sviluppo / Curating and development

 Cosa / What 

#L1201 Programma di residenze artistiche - trekking nei territori - laboratori / Artistic residency program - trekking - workshop

#MappaAppennino progetto editoriale / #ApennineMap publishing project 

 Con / With 

#L1201 promosso da / promoted by associazione Atla(s)Now, realizzato con il contributo di / realized with the contribution of Fondazione Cultura e Arte, ente strumentale della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, in collaborazione con / in collaboration with Comune di Rocchetta a Volturno, “A Cielo Aperto” - Associazione Culturale Vincenzo De Luca di Latronico, Fondazione Rocca dei Bentivoglio di Bazzano, Casa della Montagna di Amatrice, grazie allo sponsor tecnico / thanks to technical sponsor Lefranc & Bourgeois. 

#MappaAppennino edito da VIAINDUSTRIAE publishing con la collaborazione scientifica della Società Geografica Italiana / #ApennineMap edited by VIAINDUSTRIAE publishing with the scientific collaboration of the Italian Geographic Society

 Quando / When 

#L1201 Estate 2020 / Summer 2020

 

#MappaAppennino Primavera-Estate 2021 / #ApennineMap Spring-Summer 2021

 Dove / Where 

L1201 - 1 | Le Mainarde - Rocchetta a Volturno (Molise)

L1201 - 2 | Monte Alpi - Latronico (Basilicata)

L1201 - 3 | Valle del Samoggia - Bazzano (Emilia Romagna)

L1201 - 4 | Monti della Laga - Amatrice (Lazio)

 Libro / Book 

Acquista MAPPA APPENNINO su VIAINDUSTRIAE PUBLISHING Parte del ricavato dalla vendita del libro sarà devoluta al restauro di uno dei documenti cartografici della Società Geografica Italiana di Roma. / buy APENNINE MAP on VIAINDUSTRIAE PUBLISHING  Part of the proceeds from the sale of the book will be donated to the restoration of one of the cartographic documents found in the Italian Geographical Society collection in Rome.

Tavola disegno 1_3x.png

 Communication Campaign 

Visual Identity  - Press Office - Cross Communication - Posters & stickers - Social Campaign

#mappaappennino #apenninemap #L1201  #linea1201  #nosproduction

 Press 

1/34

A cura di NOS, "Linea 1201" è un programma di residenze itinerante dell'artista Angelo Bellobono che nel 2020 ha esplorato le terre alte dell'Appennino per restituirle in un racconto pittorico e nel progetto editoriale “Mappe Appennino”.

Il programma si è sviluppato in quattro tappe attraversando territori diversi e esplorando idealmente i 1201 chilometri della catena appenninica: ad ogni tappa sono stati approntati dei campi base, veri e propri studi temporanei e dislocati, dove la pratica en plein air dei grandi pittori ottocenteschi e’ stata la chiave per raccontare un’Italia nascosta e promuovere una frequentazione turistica di tipo culturale e consapevole. Appuntamenti pubblici, escursioni e laboratori oltre al dialogo con esperti locali e altri artisti hanno arricchito il programma grazie alle collaborazioni attivate sui territori.

Parte di un percorso di ricerca che le curatrici di NOS Elisa Del Prete e Silvia Litardi perseguono sulla dimensione unica dei contesti della provincia italiana, "Linea 1201" ha inevitabilmente fatto tesoro di riflessioni emerse durante il periodo di lockdown da Covid-19 quali l’isolamento, i confini, il rapporto con il paesaggio e l’ambiente, ma anche il nostro modificato approccio al camminare e alle relazioni, rendendo il territorio montano oggetto sensibile di nuove frequentazioni.

 

"Linea 1201" confluisce nel libro "Mappa Appennino" edito da VIAINDUSTRIAE publishing, dove il racconto pittorico si intreccia a quello dei diversi territori attraversati, anche grazie alla preziosa collaborazione scientifica della Società Geografica Italiana e  le riflessioni di alcuni dei compagni di viaggio quali Bianco-Valente, Pasquale Campanella, Elisabetta De Luca, Felice De Luca, Fortunato Demofonte, Tommaso Evangelista, Giuseppe Giacoia, Francesco Puppo, Elio Rigillo, oltre ai contributi originali degli artisti Davide D’Elia, Beatrice Meoni e Chris Rocchegiani.

Le terre alte richiedono un patto di reciproca appartenenza dettata dal corpo, e dagli sforzi che questo compie per conoscerle e viverle in modo sostenibilmente produttivo e visionario.  (A.B.)

angelobellobono.com

Curated by NOS, "Linea 1201" is an itinerant residency program by the artist Angelo Bellobono which in 2020 explored the highlands of the Apennines to produce a new series of paintings and the publication "Apennine Map".

The program has developed in four stages crossing different territories and ideally exploring the 1201 kilometers of the Apennine chain: in each stage, at “Base camps" which became "temporary and dislocated studies", where the en plein air practice of the great nineteenth-century painters provided the key to narring a hidden Italy and promoting an idea of slow and conscientious cultural tourism. Public events such as excursions and workshops as well as dialogue with local experts and other artists enriched the program thanks to the collaborations activated in the territories.

Part of a research path that the curators of NOS Elisa Del Prete and Silvia Litardi pursue on the unique dimension of the contexts of the Italian province, Linea 1201 has coincided with the post-Covid-19 emergency reopening with the aim of treasuring and following up a number of reflections that emerged during the lockdown period on issues such as isolation and borders, the relationship with the landscape and the environment, but also with regard to the changes that our approach to walking and our relationships have undergone, and last but not least, to the mountain territory itself, along with the exclusive forms in which it may be experienced.

 

"Linea 1201" became the book "Mappa Appennino" published by VIAINDUSTRIAE publishing, where the pictorial story is intertwined with the different crossed territories, also thanks to the precious scientific collaboration of the Italian Geographical Society and the reflections of some of the travel companions such as Bianco-Valente, Pasquale Campanella, Elisabetta De Luca, Felice De Luca, Fortunato Demofonte, Tommaso Evangelista, Giuseppe Giacoia, Francesco Puppo, Elio Rigillo, in addition to the original contributions of artists Davide D'Elia, Beatrice Meoni and Chris Rocchegiani.

The high lands require a pact of mutual belonging dictated by the body and by the efforts it makes to know them and live them in a sustainably productive and visionary way.  (A.B.)

angelobellobono.com

 Presentazioni Mappa Appennino / Apennine Map Presentations 

Escursioni guidate, letture e momenti di dialogo nella natura insieme all’artista Angelo Bellobono e le curatrici Silvia Litardi e Elisa Del Prete, sono la formula scelta per presentare il libro “Mappa Appennino” e continuare la scoperta di quelle terre alte al centro del progetto Linea 1201. Ad ogni evento sarà possibile acquistare una copia del libro. /

Guided excursions, readings and moments of dialogue in nature with the artist Angelo Bellobono and the curators Silvia Litardi and Elisa Del Prete, are the chosen formula for presentations of the book "Apennines Map" and to continue the discovery of those high lands at hearth of the project Line 1201. At each event you can buy a copy of the book.

Mappa Appennino | Bologna | Art City 2021 

Passeggiata e presentazione del libro 8-9 maggio 2021 / Walk and presentation of the book 8 -9 May 2021

Grazie alla collaborazione con la Fondazione Villa Ghigi, la passeggiata guidata dall'artista Angelo Bellobono e Mino Petazzini, direttore della Fondazione, conducono all'esplorazione delle parte alta e più panoramica del parco con splendide vedute sulla città, intrecciando letture e racconti dell'artista. Tema dell'escursione sono il paesaggio e la peculiare relazione tra Bologna e le prime pendici dell’Appennino, di cui il Parco Villa Ghigi è uno dei simboli più efficaci. / Thanks to the collaboration with Fondazione Villa Ghigi the walk, guideted by Angelo Bellobono, and Mino Petazzini, director of the Foundation, lead to the exploration of the upper and more panoramic part of the park, with beautiful views of the city, with readings and artist's stories. The theme of the excursion  is the landscape and, above all, the peculiar relationship between Bologna and the first slopes of the Apennines, of which the Villa Ghigi Park is one of the most effective symbols.

Art City Bologna: www.culturabologna.it/artcity  |  Fondazione Villa Ghigi: www.fondazionevillaghigi.it  

Mappa Appennino | Rocchetta a Volturno (IS) 

Passeggiata e presentazione del libro 5 giugno 2021 / Walk and presentation of the book 5 June 2021

L’escursione alle pendici delle Mainarde, le letture in itinere e la visita al Museo sono condotte dall’artista Angelo Bellobono e le curatrici insieme a Mike Enrico Di Paolo, consigliere comunale di Rocchetta a Volturno, e organizzate in collaborazione con il Comune di Rocchetta a Volturno e il Museo Charles Moulin. / The hiking on the paths of the Mainarde, the readings and the visit to the Museum are guided by the artist Angelo Bellobono, the curators of the projects and Mike Enrico Di Paolo, municipal councillor in Rocchetta a Volturno and organized  in collaboration with the Municipality of Rocchetta al Volturno and the Charles Moulin Museum

Mappa Appennino | Borgo di Laturo (TE) 

Passeggiata e presentazione del libro 19 giugno 2021 / Walk and presentation of the book 19 June 2021

L’escursione sui Monti della Laga ha come meta finale l’affascinante Borgo di Laturo, abbandonato da molti anni, ma in corso di recupero per opera dell’Associazione Amici di Laturo. Flavia Orsati, guida ambientale escursionistica e storica dell’arte, Federico Ferranti, esperto del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e guida ufficiale del Parco Nazionale dei Monti Sibillini guidano l’escursione insieme all’artista e le curatrici. / The excursion on the Laga Mountains has its final destination at the charming village of Laturo, abandoned for many years, but now going on recovery thanks to the Association Amici di Laturo. Flavia Orsati, environmental hiking guide and art historian, and Federico Ferranti, expert in the National Park of Gran Sasso and Monti della Laga and official guide of the National Park of Monti Sibillini, lead the excursion with the artist and the curators.

Mappa Appennino | Fontecchio (AQ) | Sentieri di carta rinviata a data da destinarsi / postponed indefinitely

Passeggiata e presentazione del libro 10  luglio 2021 / Walk and presentation of the book 10 July 2021

​prenotazione obbligatoria / reservation required 

 

Questa presentazione si inserisce nella rassegna “Sentieri di carta”, progetto dell’associazione Harp che vuole promuovere la cultura del libro e della montagna favorendo al tempo stesso la conoscenza dei piccoli borghi. Il percorso si svolge a partire dalla Fontana trecentesca, elemento iconico del borgo. Attaversando il centro storico, si arriva alla Porta da Piedi che conduce attraverso un sentiero al fiume Aterno, da qui si prosegue lungo il corso del fiume arrivando al borgo di Campana e si conclude la passeggiata sotto le cascate di Stiffe. Invitati a presentare il libro, oltre all’autore, Valeria Pica - storica dell’arte e assessora alla cultura di Fontecchio - e Costanza Meli - curatrice e critica d’arte. / This presentation is part of "Sentieri di carta", project of the association Harp that wants to promote the culture of books and mountains while promoting the knowledge of small villages. The route starts from the fourteenth-century Fountain, iconic element of the village. Crossing the old town center to the Porta da Piedi that leads through a path to the river Aterno, from here the walk continues along the river coming to the village of Campana and ends under the waterfalls of Stiffe. Invited to present the book, in addition to the author, Valeria Pica - art historian and culture assessor of Fontecchio - and Costanza Meli - curator and art critic.

 

Appuntamento ore 10:30 - Piazza del Popolo - Fontecchio (AQ) / Appointment h 10:30 - Piazza del Popolo - Fontecchio (AQ) google map

Durata 2,3 h / Time 2,3 h

Sviluppo 9 km / Lenght 9 km

Livello di difficoltà. Facile / Difficulty Level: Easy 

Dislivello 200 mt / Difference in height 200 mt

Equipaggiamento: Pranzo al sacco e borraccia personale, scarpe e abiti adatti a un’escursione. / Equipment: Packed lunch with personal water bottle, shoes and clothes suitable for an excursion. 

 

La partecipazione è gratuita / Partecipation is free

Prenotazioni obbligatorie fino a un massimo di 25 persone (età minima 10 anni) entro 09-07-2021 / reservation required up to a maximum of 25 people (minimum age 10 years) until 09  - 07 - 2021

Info e prenotazioni / info and reservations

valpica@gmail.com | 3493844383

Mappa Appennino | Monte Ocre (AQ) rinviata a data da destinarsi / postponed indefinitely

Passeggiata e presentazione del libro 11 luglio 2021 / Walk and presentation of the book 11 July 2021

​prenotazione obbligatoria / reservation required 

 

Partendo dalla sede della Polisportiva San martino D’Ocre la passeggiata raggiunge il Rifugio Malequagliata sul Monte Ocre. Passeggiata e presentazione sono organizzate dall’associazione Atla(s)now con la collaborazione della Polisportiva San Martino D’Ocre, Live Your Mountain e il Comune di Ocre. / Starting from the headquarters of the Polisportiva San martino D'Ocre the walk reaches the Malequagliata Refuge located on Mount Ocre. The walk is organized by the association Atla(s)now with the support of Polisportiva San Martino D’Ocre, Live Your Mountain and the Municipality of Ocre.

 

Appuntamento ore 09:00 - Polisportiva San Martino D’Ocre - Piazza San Martino - San Martino d'Ocre (AQ) / Appointment h 9:00 - Polisportiva San Martino D’Ocre - Piazza San Martino - San Martino d'Ocre (AQ) google map

Durata 5h / Time 5h

Sviluppo 3,250 km / Lenght 3,250 km

Livello di difficoltà. Facile / Difficulty Level: Easy 

Dislivello 300 mt / Difference in height 300 mt

Equipaggiamento: Pranzo al sacco e borraccia personale, scarpe e abiti adatti a un’escursione. mascherina obbligatoria / Equipment: Packed lunch with personal water bottle, shoes and clothes suitable for an excursion. Mandatory mask required. 

 

La partecipazione è gratuita / Partecipation is free

Prenotazioni obbligatorie fino a un massimo di 50 persone (età minima 10 anni) entro 09-07-2021 / reservation required up to a maximum of 50 people (minimum age 10 years) until 09  - 07 - 2021

Info e prenotazioni / info and reservations

igor@liveyourmountain.com | 3407894800 

Mappa Appennino | Ariccia (RM) | Biblioteca Attiva

Passeggiata e presentazione del libro settembre 2021 / Walk and presentation of the book  September 2021

L’associazione culturale Start, nell'ambito della ProgrammAzione Culturale della “Biblioteca Attiva”, guida l’escursione nella splendida cornice del parco di Palazzo Chigi di Ariccia / The cultural association Start guides the excursion in the splendid setting of the park of Palazzo Chigi in Ariccia as part of the Cultural Programming of the "Biblioteca Attiva"

 

Associazione Start associazione-start.it 


Mappa Appennino | Valle del Samoggia (BO) | Sentieri Parlanti

Passeggiata e presentazione del libro ottobre 2021 / Walk and presentation of the book  October 2021

Angelo Bellobono torna nella Valle del Samoggia per presentare il suo libro all'interno di "Sentieri Parlanti", rassegna di camminate culturali organizzata da Fondazione Rocca dei Bentivoglio, le 5 Pro loco di Valsamoggia, Comune di Valsamoggia, in collaborazione con IAT Colli Bolognesi, nell'ambito di Bologna Estate. / Angelo Bellobono returns to the  Samoggia Valley to present his book in "Sentieri Parlanti", review of cultural walks organized by Rocca dei Bentivoglio Foundation, the 5 Pro loco of Valsamoggia, Municipality of Valsamoggia, in collaboration with IAT Colli Bolognesi, as part of Bologna Estate.

Fondazione Rocca dei Bentivoglio www.frb.valsamoggia.bo.it

 Mappa Appennino “Adotta un documento” della Società Geografica Italiana / Apennine Map  "Adopt a Document" with the Italian Geographical Society 

Parte del ricavato dalla vendita del libro sarà devoluta al restauro di uno dei preziosi documenti cartografici appartenenti alla collezione della Società Geografica Italiana di Roma. Con l’iniziativa “Adotta un documento” la Società Geografica Italiana promuove la partecipazione attiva di cittadini, enti e istituzioni alla tutela e alla conservazione del prezioso patrimonio custodito, oltre un milione di documenti tra carte geografiche, fototipi, libri e filmati che raccontano più di 500 anni di geografia, esplorazioni e viaggi, e rappresentano una raccolta documentaria specializzata tra le più importanti d’Italia e tra le maggiori d’Europa. La collaborazione tra Linea 1201 e la Società Geografica Italiana nasce dal desiderio di ribadire la necessità vitale di tutela e valorizzazione di un patrimonio comune. / Part of the proceeds from the sale of the book will be donated to the restoration of one of the precious cartographic documents found in the Italian Geographical Society collection in Rome. With the ‘Adopt a Document’ initiative, the Italian Geographical Society promotes the active participation of citizens, organisations and institutions in the protection and preservation of its precious heritage, comprising more than a million documents including maps, phototypes, books and films, recounting more than 500 years of geography, exploration and travel, and constituting one of the most important specialised documentary collections in Italy as well as ranking among the largest in Europe. The collaboration between Linea 1201 and the Italian Geographical Society stems from the desire to reaffirm the vital need to protect and enhance common heritage.

Società Geografica Italiana www.societageografica.net

 Programma Linea 1201 / Public Programme Linea 1201 

L1201 - 1 | Le Mainarde - Rocchetta a Volturno (Molise)
artista in residenza a Capanna Moulin 22-28 giugno 2020 / 
artist in residency at Moulin Hut 22-28 June 2020

La Capanna Moulin sul Monte Marrone è il primo Campo Base ad accogliere Angelo Bellobono per una settimana di lavoro pittorico immerso nel paesaggio delle Mainarde, gruppo montuoso aspro e selvaggio che unisce i confini di Lazio e Molise. Scelta, nella prima metà del XX secolo, dal pittore francese Charles Moulin come sua dimora per ritirarsi in un eremo pittorico e spirituale, la capanna è stata recentemente restaurata dal Comune di Rocchetta a Volturno, che lo scorso anno ha dedicato un prezioso Museo a Carlo Moulin a Castelnuovo al Volturno dove si trova anche la tomba dell'artista. Grazie a L1201 questo luogo torna ad essere, per la prima volta dopo decenni, “studio d’artista”. In occasione dell’escursione al Monte Marrone, momento conclusivo della residenza, Bellobono conduce il pubblico alla scoperta di un territorio naturale pressoché intatto, per raggiungere e ammirare in vetta, insieme all’autore, la mostra di un solo giorno delle opere da lui realizzate durante l’esperienza. / The Moulin Refuge is the first "Base Camp" to welcome Angelo Bellobono for a week of work on the summit of Monte Marrone, in the Mainarde area: a rugged and wild mountain range that joins the borders of Lazio and Molise. In the first half of the twentieth century, the Refuge was chosen by the French painter Charles Moulin as his home in order to retire to a pictorial and spiritual hermitage. The hut has been recently restored by the Municipality of Rocchetta a Volturno, which last year dedicated a precious Museum to Charles Moulin in Castelnuovo al Volturno where the artist's tomb is also located. Thanks to "Linea 1201" this magical place becomes for the first time again an "artist studio" and the residency ended with the excursion to the one-day exhibition of the works that Bellobono will have created on Monte Marrone.

Attività aperte al pubblico / Activities open to the Public

Domenica 28 giugno / Sunday 28 June

Escursione d’artista al Monte Marrone con visita alla mostra in vetta presso la Capanna Moulin / Sunday 28 June Artist Excursion to Monte Marrone with visit to the exhibition at the top of the Moulin Hut

L1201 - 2 | Monte Alpi - Latronico (Basilicata)

artista in residenza a "A Cielo Aperto" 27 luglio-2 agosto 2020 artist in residency at "A Cielo Aperto" 27 July -2 August 2020

Campo Base della seconda tappa è la cittadina di Latronico in Basilicata, ai piedi del Monte Alpi, dove grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Vincenzo De Luca, la residenza di Angelo Bellobono entra a far parte del programma “A Cielo Aperto”, a cura del duo artistico Bianco-Valente e Pasquale Campanella. Dall’esperienza solitaria a quella comunitaria, la seconda tappa di Linea1201 si sviluppa tramite uno scambio intenso col territorio. Se da un lato l'artista, aprendo le porte del suo studio nella parte antica del paese, dà vita a un laboratorio permanente di pittura, dall'altro, intercettando gli esperti locali, intreccia la sua pratica a momenti di esplorazione sulle vette che connettono Calabria, Lucania e Campania. / Base Camp of the second leg is the town of Latronico in Basilicata, at the foot of Monte Alpi, where, in collaboration with the Vincenzo De Luca Cultural Association, Angelo Bellobono’s residence becomes part of the cultural programme ‘A Cielo Aperto’ curated by the artistic duo Bianco-Valente together with Pasquale Campanella. From solo experience to community experience, this stage of the project creates a collective journey in which the artist, living and working at the centre of the old village offers a daily open workshop and thanks to the local experts can discover the territory of Monte Alpi which connects the different regions of Calabria, Lucania and Campania. 

Attività aperte al pubblico / Activities open to the Public

​Giovedì 30 luglio / Thursday 30 July 

Escursione d'artista al Monte Alpi realizzata in collaborazione con l'Associazione XAlpiSUD / Artist Excursion to Monte Alpi in collaboration with XAlpiSUD

Venerdì 31 luglio / Friday 31 July

Laboratorio di pittura en plein air di Angelo Bellobono / En plein air painting workshop by Angelo Bellobono

L1201 - 3 | Valle del Samoggia, Bazzano (Emilia - Romagna)

artista in residenza a Officina Pellegrini 7 -13 settembre 2020 /

artist in residency at Officina Pellegrini 7 -13 September 2020

La terza tappa di Linea1201 sul versante emiliano dell'Appennino si concentra nella Valle del Samoggia, dove l'artista entra in relazione con un territorio collinare, in cui aree fortemente antropizzate convivono con paesaggi naturali di grande bellezza. Qui, grazie alla collaborazione con la Fondazione Rocca dei Bentivoglio di Bazzano e all’ospitalità dell’Officina Pellegrini, l’artista si immerge in un territorio in cui sono protagonisti i calanchi, espressioni fortemente tipiche dell’Appennino e tesori del patrimonio paesaggistico italiano che, per effetto erosivo, aprono sui versanti collinari veri e propri “palcoscenici” terrosi. / The third stage of Linea1201 on the Emilian side of the Apennines is concentrated in the Samoggia Valley, where the artist enter into a relationship with a hilly area in which heavily man-made areas coexist with beautiful natural landscapes. Here, thanks to the collaboration with the Rocca dei Bentivoglio Foundation in Bazzano and the hospitality of the Officina Pellegrini, the artist immerse himself in a territory where the gullies are the protagonists, typical phenomena of the Apennines due to the erosive effect, that are precious treasures of the Italian landscape heritage, real earthy “stages” on the hilly slopes.

 

Attività aperte al pubblico / Activities open to the Public

Sabato 12 Settembre / Saturday 12 September
Taccuini selvaggi – camminata e laboratorio per bambini presso Officina Pellegrini / Wild notebooks - walk and workshop for children at Officina Pellegrini

I bambini, l’artista Angelo Bellobono insieme all’educatrice ambientale Francesca Casadio Montanari e alla bibliotecaria Maddalena Faccioli partono dall’Officina Pellegrini per una passeggiata a Merlano, piccola frazione immersa nel verde tra le colline di Savigno e Monte San Pietro per raccontarsi storie e disegnare all’aperto seguendo le linee, qui dolci, dell’Appennino. / The children, the artist Angelo Bellobono together with the environmental educator Francesca Casadio Montanari and the librarian Maddalena Faccioli leave from the Officina Pellegrini for a walk in Merlano, a small village surrounded by greenery between the hills of Savigno and Monte San Pietro to tell each other stories and drawing outdoors following the gentle lines of the Apennines.

Domenica 13 Settembre / Sunday 13 September

Trekking da Savigno al Monte Bianco / Trekking from Savigno to Monte Bianco 

L’escursione con l’artista parte dal centro di Savigno per compiere un anello sui colli che affacciano sul Castello di Samoggia. Il tragitto si snoda inizialmente lungo le rive del Samoggia per inerpicarsi sulle colline che dominano la Valle del Samoggia, attraversando una tartufaia controllata e percorrendo un lungo tratto di crinale che affaccia sui calanchi. / The excursion with the artist starts from the center of Savigno to make a loop on the hills overlooking the Castle of Samoggia. The route initially winds along the banks of the Samoggia to climb the hills that dominate the Samoggia Valley, crossing a controlled truffle ground and covering a long stretch of ridge overlooking the gullies.

L1201 - 4 | Monti della Laga, Amatrice (Lazio)

artisti in residenza alla Casa della Montagna del CAI 21 -27 settembre 2020 /

artists in residency at Casa della Montagna (CAI) 21 -27 September 2020

Angelo Bellobono, Davide D'Elia, Beatrice Meoni e Chris Roccheggiani

La tappa conclusiva di Linea 1201 è ad Amatrice, sull’Appennino laziale all’interno del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. La città, che ha un legame stretto con Bellobono, è simbolo del sisma del 2016 e al tempo stesso luogo ideale per immaginare un futuro sostenibile. Grazie alla collaborazione con la Casa della Montagna del CAI che funge da Campo Base, il programma di residenza si allarga a una pratica corale con il coinvolgimento di altri tre artisti che, in modo diverso, hanno fatto anch'essi della pittura un loro ambito di ricerca: Davide D'Elia, Beatrice Meoni e Chris Roccheggiani. Invitati a lasciarsi ispirare dal contesto per creare nuove opere, gli artisti condividono il percorso compiuto nelle tappe precedenti di Linea 1201 incrementando un confronto collettivo durante sessioni di lavoro e camminate a stretto contatto col paesaggio. / The final stage of Linea 1201 is Amatrice, on the Lazio Apennines within the Gran Sasso and Monti della Laga National Park: the city, which has a close link with Bellobono, symbol of the 2016 earthquake, is at the same time ideal place to imagine a sustainable future. Thanks to the collaboration with the CAI Mountain House the residency program expands to a choral practice with the involvement of three other artists who, in different ways, have also made painting their field of research: Davide D'Elia, Beatrice Meoni and Chris Roccheggiani. Invited to be inspired by the context to create new works, the artists share the path taken in the previous stages of Linea 1201 to increase the collective discussion, during working and walking sessions

Attività aperte al pubblico / Activities open to the Public

venerdì 25 settembre 2020 ore 18 / Friday 25 September 2020

Aperitivo pittorico con gli artisti allo Stazzo del Capraturo (Amatrice) / Paiting Aperitif with the artists

Domenica 27 settembre 2020 / Sunday 27 September 2020

Escursione con gli artisti a Montedoro / Excursion with the artists to Montedoro

Diario di viaggio / Travel Diary

Uno spazio di scrittura per accogliere parole e suggestioni dei compagni di viaggio che si uniscono al cammino di Linea 1201... / A writing space to welcome words and suggestions from fellow travelers who join the journey of Linea 1201...

in dialogo con Stefano Ardito / in dialogue with Stefano Ardito

 

"Le Mainarde sono un luogo speciale e a tratti selvaggio, un pezzo di Appennino centrale proiettato come paesaggio e come atmosfera verso il Sud. Le ho scoperte da escursionista, come un luogo di natura e wilderness..." CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG DI STEFANO ARDITO

 

___________________________


Angelo Bellobono, per il progetto Linea1201 curato da Nos Visual Arts Production

è stato premiato dalla Redazione di Artribune

 

MIGLIOR ARTISTA AFFERMATO

Artribune Best of 2020

Angelo Bellobono for the project Linea1201 curated by Nos Visual Arts Production

was awarded by the Editorial Staff of Artribune

BEST ESTABLISHED ARTIST

Artribune Best of 2020

___________________________